Pagamenti e impatto ambientale: una scelta più green è possibile?

Green

Quando si parla di pagamenti, l’impatto ambientale non è tra le prime cose che vengono in mente.

Eppure, tutte le modalità di pagamento portano con sé costi nascosti per il Pianeta Terra.

Ad oggi, i dati a disposizione sull’impatto ambientale delle transazioni di pagamento sono limitati.

In Europa, la Banca (Centrale) dei Paesi Bassi, De Nederlandsche Bank, è tra le istituzioni che hanno approfondito l’argomento tramite una “Valutazione del ciclo di vita dei pagamenti in contanti”, pubblicata a ottobre 2018. [1]

Da questo prezioso studio, che ha preso in esame sia le banconote che le monete, è emerso che l’impatto ambientale è dovuto principalmente alla fase di produzione delle monete (32%) e a quella “operativa” (64%), che include l’esercizio degli sportelli automatici e il trasporto di monete e banconote.

Come tradurre tutto questo in numeri? Nel “Rapporto 2021 “Italia Cashless – Cambiamenti in atto e prospettive future” (a cura di The European House-Ambrosetti & Community Cashless Society), si parla di 4,6 grammi di CO2 per ogni transazione in contanti.

Per quanto riguarda le modalità cashless, si scende a 3,8 grammi di CO2 a transazione, con un importante aspetto da evidenziare: nel caso dei pagamenti digitali, il 75% della sopra menzionata incidenza di CO2 è legato ai terminali di pagamento.

Da ciò si può logicamente dedurre che le modalità di e-payment non basate su carta e che non necessitano di un terminale apposito, come quella offerta da MyBank, possano contribuire ad abbattere ulteriormente questo 75% residuale. [2]

Inoltre, strumenti di pagamento alternativi alle modalità più comuni, come MyBank, potrebbero rappresentare un acceleratore della finanza sostenibile in quanto facilitatori dei processi di dematerializzazione e di pratiche più rispettose per l’ambiente nelle aziende, non necessariamente limitatamente ai soli terminali di utilizzo.

Anche se i metodi di pagamento alternativi non sono garanzia di Carbon Neutrality, in quanto fanno affidamento ad infrastrutture complesse, che necessitano di importanti quantitativi di energia (con conseguente produzione di CO2 non facilmente quantificabile), pensiamo a quanto risparmio di materiale e processi consentono.

Soltanto per la produzione, nel caso delle banconote si utilizzano cotone, filo, stagnola e inchiostro; per le monete sono necessari rame, acciaio, alluminio, zinco, nichel, stagno; per la maggior parte delle carte di credito e di debito è protagonista la plastica, con materie prime che includono sostanze chimiche ricavate dal petrolio.

Ma pensiamo soprattutto a tutti i processi coinvolti nella loro produzione e distribuzione: raffinazione, stampaggio, tranciatura, ricottura e ricalcatura dei metalli soltanto per le monete e, ancora, carburante e packaging per il trasporto, altra plastica, metalli ed energia per i terminali necessari per le carte.

Vi sono, inoltre, altri aspetti da considerare.

Negli ultimi anni il concetto di sostenibilità ha mutato il suo significato e la sua estensione, assumendo sfaccettature ben più ampie: alla sostenibilità ambientale, si associano sempre più spesso quella economica e sociale.

Inoltre, la sostenibilità va a braccetto con l’inclusività, due driver competitivi per brand e aziende.

Vuoi scoprire come MyBank ha rappresentato un fil rouge di innovazione digitale inclusiva e sostenibile direttamente dalla voce dei protagonisti che l’hanno realizzata in diversi contesti aziendali e della Pubblica Amministrazione?

Guarda qui il video del workshop realizzato in occasione del Salone dei Pagamenti 2022, con le testimonianze di Automobile Club Italia, UAA – Unione Agenti AXA, Mooney e Tamoil.

[1] https://www.dnb.nl/publicaties/publicaties-onderzoek/working-paper-2018/life-cycle-assessment-of-cash-payments/

[2] https://www.deda.group/blog/pagamenti-digitali-globali-sostenibili-immediati

14 Mar 2023

Contattaci per ulteriori informazioni

MYBANK PAGAMENTI SICURI, IDENTITÀ PROTETTA

MyBank privati

ULTIME NEWS AZIENDE

  • A sei anni dall'entrata in vigore del GDPR, MyBank ha intervistato Alessandro Vercellotti, founder di Legal for Digital, per scoprire a che punto sono gli ecommerce a livello di compliance e cosa possono fare...

  • I processi KYC rappresentano una parte cruciale nell’ambito della normativa antiriciclaggio. Scopriamo come MyBank può esserti di supporto per un processo di onboarding fluido e sicuro...

  • La gestione dei pagamenti in ritardo sta costando all’Europa un quarto di un trilione di euro all’anno. I pagamenti tardivi rappresentano la causa di un fallimento aziendale su quattro e hanno un impatto...

MyBank privati