Ritardi nei pagamenti: 4 modi per prevenirli e gestirli

Late Payments
  • Ritardi nei pagamenti: uno dei principali problemi di flusso di cassa 
  • L’impatto dei ritardi di pagamento sulle risorse aziendali
  • Prevenire e gestire ritardi e fatture insolute
  • Accelerare l’incasso delle fatture con i pagamenti MyBank anche tramite link

La gestione dei pagamenti in ritardo sta costando all’Europa un quarto di un trilione di euro all’anno. [1] I pagamenti tardivi rappresentano la causa di un fallimento aziendale su quattro [2] e hanno un impatto sempre più significativo sulla crescita e la salute finanziaria delle imprese, tanto da indurre la Commissione europea a presentare, lo scorso settembre, una revisione dell’attuale Direttiva (2011/7/UE) e a proporre un vero e proprio Regolamento sulla lotta ai ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali [3].

In considerazione dell’infl­azione e degli alti tassi di interesse, la gestione del credito e della liquidità saranno aspetti centrali per le imprese nel 2024.

Ritardi nei pagamenti: uno dei principali problemi di flusso di cassa 

I ritardi di pagamento rappresentano una piaga sempre più diffusa tra le piccole e medie imprese, che può portare con sé ripercussioni importanti su liquidità, stabilità finanziaria e fiducia nei mercati. Nell’Unione europea, in media, una fattura su due nell’ambito delle transazioni commerciali viene pagata in ritardo (o rimane insoluta).

I pagamenti tardivi innescano un effetto domino: ciascun ritardo di pagamento ne genera altri quattro. [4] Per il 70% delle aziende europee ricevere pagamenti in maniera puntuale significherebbe poter, a loro volta, pagare i propri fornitori con maggiore tempestività. [5]

L’impatto dei ritardi di pagamento sulle risorse aziendali

In Italia, tra e-mail di sollecito, telefonate e ulteriori attività, le aziende dedicano in media 81 giorni lavorativi all’anno al tentativo di riscuotere pagamenti insoluti. [6] Un recente studio evidenzia che la stessa media europea è pari a 74 giorni all’anno e 10.4 ore a settimana. [7]

Da questi numeri si evince che il ritardo nei pagamenti genera per le imprese un significativo dispendio di risorse in termini di tempo ed energia, spesso sottratte ad attività maggiormente rilevanti, se non cruciali, per il proprio core business.

Prevenire e gestire ritardi e fatture insolute

Ecco quattro pratiche azioni facilmente implementabili da parte delle aziende per prevenire e gestire i pagamenti tardivi.

Stabilire una policy per pagamenti in ritardo e inadempienze

Un passo fondamentale da intraprendere per evitare ritardi nei pagamenti è quello di definire fin da subito una chiara politica per ritardati pagamenti e inadempienze. Termini e condizioni di pagamento rappresentano una componente cruciale per una gestione degli incassi efficiente e dovrebbero stabilire le scadenze, le penali per i ritardi e i metodi di pagamento previsti al fine di comunicare con trasparenza la policy aziendale al cliente, riducendo la possibilità di controversie future.

Incentivare i pagamenti anticipati

Gli sconti per i pagamenti anticipati forniscono un incentivo per i clienti a pagare entro i termini stabiliti e possono aiutare a contrastare il problema dei ritardi e a ridurre il rischio di insolvenza.

Agire e comunicare in maniera proattiva

Comunicare regolarmente e, quando necessario, tempestivamente con il cliente aiuta a mantenere il focus centrato sul pagamento delle fatture.

È buona prassi contattare il cliente prima del limite di pagamento per ricordargli la scadenza.

Un follow-up immediato è necessario in caso di ritardo e un sollecito più formale con l’indicazione della penale prevista deve seguire in caso di ulteriori inadempienze.

Accelerare l’incasso delle fatture con i pagamenti MyBank anche tramite link

Per prevenire e mitigare il problema dei ritardi di pagamento, un supporto efficace è rappresentato dalle soluzioni Pay-by-Link (o PBL) offerte dalle banche e altri Prestatori di Servizio di Pagamento (PSP). Sistema tanto innovativo quanto semplice, il versatile servizio PBL consente a qualsiasi tipo di azienda di incassare online tramite un link di pagamento inviato al cliente tramite canali quali e-mail, SMS, Whatsapp e ulteriori strumenti di messaggistica.

In particolare, attivare MyBank anche tramite una di queste soluzioni, consente alle imprese di poter avere immediata percezione sullo stato di esecuzione o meno del pagamento. MyBank è infatti un metodo di pagamento basato su un bonifico irrevocabile a conferma in tempo reale che viene effettuato direttamente dal servizio di online banking del cliente e assicura la certezza dell’accredito.

Appartenente alla categoria dei cosiddetti metodi di pagamento alternativi (APM, Alternative Payment Methods), che oggi stanno ridisegnando lo scenario del settore e, nello specifico, ai pagamenti account-to-account (A2A), MyBank consente un trasferimento di fondi rapido e sicuro dal proprio conto bancario a quello del beneficiario.

Una delle aree in più rapida crescita nel mondo dei pagamenti anche nel 2024 [8], le transazioni A2A vengono proposte dalla consolidata soluzione pan-europea MyBank anche tramite i servizi Pay-by-Link, permettendo alle imprese di:

  • Inviare un messaggio al cliente (per esempio tramite e-mail o sms) che, grazie al link di pagamento, consente un’azione immediata prima e/o dopo la scadenza della fattura;
  • Facilitare il pagamento immediato al cliente tramite il reindirizzamento al proprio online banking dove, grazie al bonifico interamente precompilato, non dovrà inserire alcun dato;
  • Poter incassare 24/7, 365 giorni all’anno;
  • Migliorare la comunicazione sfruttando in modo efficace il versatile strumento del Pay-by-Link, per esempio, ricordando nel messaggio l’eventuale applicazione di uno sconto per i pagamenti anticipati;
  • Costruire la fiducia e la lealtà dei clienti offrendo un metodo di pagamento che risponde ai più alti standard di sicurezza con meccanismi di autenticazione robusti e la protezione dei dati personali mai condivisi con terze parti, che riduce drasticamente il rischio di frodi;
  • Eliminare gli intermediari e complicate strutture tariffarie;
  • Ridurre i costi di elaborazione dei pagamenti (nessuna interchange fee e commissioni competitive);
  • Monitorare lo status dei pagamenti in tempo reale dall’account dedicato messo a disposizione dalla propria banca/PSP, individuando ritardi, inadempienze e anomalie in maniera tempestiva;
  • Innovare i processi e i servizi per una gestione più efficiente delle operazioni finanziarie;
  • Semplificare le operazioni di back-office e realizzare un concreto risparmio di tempo, non soltanto accelerando le operazioni di pagamento dei clienti, ma beneficiando anche della riconciliazione automatica al 100%.

 

Ulteriori informazioni sulle opportunità per incassare online in modo immediato con MyBank tramite le soluzioni Pay-by-Link sono disponibili in questo articolo.

25 Jan 2024

Contattaci per ulteriori informazioni

MYBANK PAGAMENTI SICURI, IDENTITÀ PROTETTA

MyBank privati

MyBank privati