IL GRANDE PASSO DELL’ITALIA VERSO I PAGAMENTI ELETTRONICI

Businessman typing laptop keyboard and show sign technology icon. Concept of future and trend internet for easy access to information.

IL GRANDE PASSO DELL’ITALIA VERSO I PAGAMENTI ELETTRONICI

Per l’Italia cashless il 2020 promette di segnare una svolta.

Il Decreto Fiscale porterà infatti la messa a regime del percorso avviato e discusso in particolare nei mesi scorsi, che prevede differenti iniziative rivolte, da un lato, ai consumatori e, dall’altro, agli esercenti. Tra i principali obiettivi, disincentivare l’uso del contante a favore di una maggiore tracciabilità dei pagamenti per contrastare il radicato problema dell’evasione fiscale[1] e recuperare il gettito fiscale perso.

Gli incentivi del Governo a sostegno dei pagamenti elettronici rappresentano non solo un importante passo avanti nella lotta contro l’economia sommersa, ma anche un’azione volta a colmare il divario dell’Italia con gli altri paesi dell’UE,  dove è quartultima per il livello di digitalizzazione[2].

L’Italia si trova davanti a una sfida verso un cambiamento, in primis culturale, che rappresenta una grande opportunità: quella di evitare l’emarginazione digitale, un grande limite per lo sviluppo e la competitivà del paese.

In quest’ottica, avvicinare consumatori ed aziende ai pagamenti elettronici significa rendere possibile l’accesso a servizi digitali e innovativi, in grado di semplificare le attività quotidiane e ottimizzare i processi aziendali. E non solo: effettuare e accettare pagamenti elettronici significherà presto vantaggi economici concreti.

Consumatori: rimborso in denaro e detrazioni Irpef

Effettuare acquisti online, pagare tasse, tributi, quote associative, ticket sanitari e molto altro, utilizzando metodi di pagamento elettronico come il bonifico immediato MyBank potrà dare diritto ad un rimborso in denaro. I consumatori potranno dunque recuperare parte delle spese grazie a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2020.

Inoltre, sebbene con alcune esclusioni tra cui medicinali e dispositivi medici, utilizzando sistemi di pagamento tracciabili si potrà godere delle detrazioni IRPEF al 19%.

Aziende: credito d’imposta del 30%

Attività di impresa, esercenti, arte o professioni potranno beneficiare di un credito d’imposta pari al 30% sulle transazioni effettuate tramite pagamento elettronico. Per avere diritto al bonus bisognerà dimostrare di aver registrato, nell’anno d’imposta precedente, ricavi o compensi non superiori a 400mila euro.

Il recupero dell’Italia sui pagamenti elettronici

Il 2020 potrebbe segnare l’inizio del recupero italiano sul grande ritardo in materia di pagamenti elettronici.

Il livello di affidabilità e sicurezza delle soluzioni di e-payment, come il bonifico immediato MyBank, conforme alla legislazione europea che include PSD2, AML e GDPR, mettono al centro la protezione dei dati degli utenti e facilitano l’incremento della fiducia dei consumatori nei pagamenti digitali.

I dati sullo shopping natalizio 2019 degli italiani confermano una tendenza sempre più online, con + 5 punti percentuale rispetto allo scorso anno.[3] Ciò potrebbe essere interpretato come un approccio via via più sereno ai pagamenti elettronici.

Per le PMI il canale digitale dell’Internet Banking prevale negli strumenti di pagamenti con il bonifico al primo posto (98%)[4].

Conclusioni

Con l’introduzione della Legge di Bilancio 2020, un approccio più sereno ai pagamenti elettronici potrà diventare realtà sia per i consumatori che per le imprese. La normativa mette gli italiani davanti a una nuova era, per la quale un cambio di mentalità si rende necessario.

Grazie a metodi di pagamento elettronici come il bonifico immediato MyBankche coniuga i più alti standard di sicurezza con una significativa semplicità d’uso, il cambiamento di mentalità necessario per il percorso italiano verso il cashless può essere agevolato.

Con MyBank consumatori ed aziende possono effettuare il pagamento online tramite il proprio online banking, in un ambiente protetto e familiare dove non sono richieste nuove password o nuove registrazioni. Le operazioni di pagamento online si fanno rapide e fluide, riducendo anche i costi amministrativi grazie ad una riconciliazione 100% automatizzata.

Grazie al Decreto Fiscale 2020, i vantaggi delle tecnologie digitali potranno affermarsi – pagamenti elettronici inclusi – a tutto vantaggio dello sviluppo e della competitività del paese.

30 Apr 2020

Contattaci per ulteriori informazioni

MYBANK PAGAMENTI SICURI, IDENTITÀ PROTETTA

MyBank privati

MyBank privati